Le donazioni online sono aumentate negli ultimi anni, eppure non tutti riescono a sfruttare al meglio le potenzialità del digital fundraising. Guardiamo insieme alcuni degli errori da evitare per non perdere le opportunità.

1) Non riuscire a comunicare il messaggio principale

Quando le persone raggiungono il tuo sito, dopo circa dieci secondi decidono se rimanere o andare via. Mantenere l’attenzione di un visitatore per 30 secondi fa sì che restino più a lungo, tempo prezioso durante il quale potrebbero fare una donazione.

Quindi il punto è riuscire a mantenere l’attenzione per i fatidici 30 secondi. Come farlo? Racconta la tua storia in modo chiaro e conciso. Ma soprattutto spiega il perché di quello che fai, che è il messaggio che più arriva in maniera diretta al lettore.

La frase con cui racconti il tuo perché rende unica la tua organizzazione e attrae i sostenitori che condividono i tuoi valori.  Se ti occupi di gestire una ONP, dovresti comunicare perché sei spinto ad affrontare quei problemi e perché il tuo approccio è di impatto.

Per verificare che i tuoi messaggi siano chiari, chiedi ad un amico o ad un familiare di guardare il sito web per dieci secondi. Dopo averlo visto chiedigli di spiegare da cosa siete motivati. Se sono riusciti ad individuare i vostri valori avete comunicato il messaggio con chiarezza.

2) Essere troppo disordinati

Mantenere un design pulito e semplice nelle tue pagine online aiuta il messaggio ad arrivare al lettore. Fare questo ha il beneficio di aiutare a catturare e a focalizzare l’attenzione dei tuoi visitatori. Guardiamo questi due aspetti nel dettaglio.

Catturare l’attenzione dei visitatori

I visitatori si aspettano che un sito web si carichi in pochi secondi. Se invece si ritrovano ad aspettare troppo a lungo, si sposteranno su un altro sito e avrete perso il loro supporto. Messa in un altro modo, un ritardo di pochi secondi nel caricamento del sito diminuisce la percentuale di visitatori e incide sulla perdita di conversioni.

Sebbene non possiate controllare tutto quello che incide sui tempi di caricamento del sito, potete procedere ad una ottimizzazione delle pagine per assicurarvi che non sia troppo lento. In generale, se i file sono molti e grandi, il sito ci impiegherà molto tempo per caricarsi. Scegliere un design semplice, aiuta a migliorare la velocità della pagina, ed influisce sull’attenzione dei visitatori.

Focalizzare l’attenzione dei visitatori

I contenuti più importanti del tuo sito sono le call to action (CTA), ad esempio chiedere ai visitatori di iscriversi alla newsletter, donare o fare un’azione. Si potrebbe desiderare di seguire i trend del design, ma il design del tuo sito web deve essere guidato da quello che vuoi comunicare.

Nera Selfridge Bardot Trim Camicetta Petite Miss Il tuo sito web deve avere un chiaro flusso che porti l’attenzione del visitatore sulle tue call to action. Avere la tua principale CTA sulla tua homepage e assicurarti che il tuo menu metta in evidenza la tua pagina di donazione.

Oltre a questo, tutte le pagine del tuo sito dovrebbero fornire all’utente l’occasione di fare un’azione. Ad esempio la possibilità di sottoscriversi alla loro email, richiedere una donazione alla fine di ogni pagina.

3) Trascurare il mobile

Progettare il tuo sito online tenendo conto solo dell’esperienza dell’utente da desktop, significa dimenticare una parte rilevante dell’esperienza, quella da mobile. Nel 2016 l’utilizzo del mobile ha di gran lunga sorpassato il desktop. Chiaramente questo vale anche per il nonprofit. Ed ha peraltro un’incidenza rilevante sulle donazioni online. Anche in questo caso bisogna essere focalizzati a rendere tutto chiaro e poco disordinato.

4) Avere un form di donazione poco adatto

Hai mai iniziato a fare una donazione online, per poi bloccarti in quanto il form era troppo complicato?

Non perdere le donazioni perché il form è troppo lungo e frustrante. Miss Nera Camicetta Bardot Selfridge Trim Petite Dividi piuttosto il form in diversi step. In questo modo il donatore ha la sensazione di raggiungere degli obiettivi passo dopo passo. Con CrowdChicken questo è già possible. Con tre semplici step la donazione viene eseguita.

5) Non richiedere altri step

Selfridge Nera Trim Petite Bardot Miss Camicetta Dopo che I tuoi sostenitori rispondono alle CTA, dovresti prepararti con uno step successivo che li invita ad approfondire. Ad esempio se fanno un’azione, potresti chiedergli di fare una donazione. Se fanno una donazione, potresti chiedere di partecipare al prossimo evento.

 

 

Photo by Carlos Muza on Unsplash
Affumicato Shhonefabian Shirt Perla Homme Uomini Selected Degli ACzq07n8w